Un caso di positività al Covid 19 in una discoteca della Versilia

PIETRASANTA – Un caso di coronavirus in una discoteca della Versilia. Si tratta di una ragazza residente nel comune di Pisa che nella notte tra l'8 e il 9 agosto ha frequentato il Seven Apples di Marina di Pietrasanta.

-

La conferma è arrivata dalla Asl Toscana Nord ovest dopo approfondite verifiche del Dipartimento di Prevenzione. L’indagine epidemiologica ha portato all’individuazione di 11 contatti stretti, già in quarantena, che in queste ore saranno sottoposti al tampone.Per contenere un eventuale contagio, la ASL fa appello a tutti coloro che si trovavano in discoteca la notte tra l’8 e il 9 agosto di contattare l’azienda sanitaria per chiedere il tampone (scrivendo all’indirizzo email sorveglianza@uslnordovest.toscana.it  con oggetto “Seven Apples”). Chiunque segnalerà di essere stato in quella discoteca quella sera potrà fare il tampone.

E’ il primo caso di Covid-19 nelle discoteche della Versilia dalla loro riapertura a inizio giugno, solo in spazi all’aperto. “La ragazza sta bene e nessuno dei suoi familiari è risultato positivo e così metà delle persone sottoposte al test con cui era venuta in stretto contatto” – fa sapere il sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti. “Non c’è ancora alcuna evidenza che si tratti di un contagio di rientro dall’estero” – sebbene la ragazza fosse appena tornata da una vacanza. “E’ abbastanza però evidente che sia necessario un maggiore filtro di controllo per coloro che viaggiano in questo periodo” – prosegue il sindaco, che aggiunge. “Se le indagini confermeranno che non sono stati applicati correttamente i protocolli anti-contagio prenderemo i dovuti provvedimenti nei confronti del locale.”

Il caso in discoteca conferma che l’età dei contagi delle ultime settimane si è molto abbassata. Ieri a Viareggio due giovani di 25 e 35 anni. Stessa tendenza nel resto della Toscana, sempre con sintomi lievi. Anche in vista delle festività di Ferragosto, la Asl raccomanda di mettere in atto le misure di prevenzione: indossare la mascherina; lavarsi frequentemente le mani e mantenere le distanze. Allertando infine le autorità per intensificare i controlli sul rispetto delle normative.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.