Costringe la figlia ad un matrimonio combinato e ferisce la moglie

VIAREGGIO – Voleva costringere la figlia 15enne a sposare uno sconosciuto di 50 anni in Pakistan arrivando a minacciare con un coltello la ragazzina e la madre, che nel difendere la figlia è rimasta ferita ad una mano.

-

Un dramma famigliare avvenuto a Viareggio martedì scorso, bloccato dall’intervento di una volante del Commissariato di Polizia che ha eseguito l’allontamento d’urgenza dell’uomo, un pakistano di 45 anni.

L’uomo, residente regolarmente in Italia, viveva con la moglie e le due figlie di 15 e 8 anni. A dare l’allarme al culmine della lite è stata proprio la figlia 15enne, con un messaggio in inglese al 113. I poliziotti arrivati sul posto hanno trovato l’appartamento a soqquadro: piatti rotti a terra, due grossi coltelli da cucina macchiati di sangue. La donna, ferita alla mano destra, è stata portata in ospedale, dove i medici hanno rilasciato un referto di sette giorni.

Da quanto ricostruito dagli agenti, il padre aveva da sempre un atteggiamento tirannico e violento nei confronti delle donne della sua famiglia. Ma il tutto è degenerato quando la figlia e la madre si sono opposte al matrimonio combinato con un 50enne pakistano, mai visto né conosciuto. E’ stata la madre a difendere la figlia, mettendosi in mezzo fisicamente quando l’uomo la minacciava brandendo il coltello per far valere le proprie ragioni.

La Polizia ha fatto scattare il protocollo EVA per la tutela delle vittime vulnerabili. Il Pm di Lucca ha disposto l’allontanamento d’urgenza dell’uomo per evitare che scene simili possa ripetersi. I servizi sociali seguiranno le tre donne per gli aspetti psicologici e socio assistenziali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.