91 anni all’Alpe | Parlando con… Palmira Lucchesi

Palmira Lucchesi, contadina di San Cassiano di Controni. Forse l'ultima testimone di un mondo dell'Alpe scomparso, dove il vivere si scandiva sulle stagioni della semina e le bestie da pascolare.

- 3

Commenti

3

  1. Roberto Lucchesi


    Caro Sergio ti do del tu,del resto siamo paesani.Complimenti, con una “dolcissima” intervista, sei riuscito a farci dare da PALMIRA una grande lezione di vita.In quella amabile chiacchierata c’era di tutto, dalla scuola alla..raccolta differenziata.Quanta saggezza in quelle parole!Vorrei che le sentissero i nostri amministratori e gli scolari.Mia mamma cugina e coetanea di Palmira ,guardando il tuo programma,ha rivissuto la sua gioventù e mi ha emozionato vederne gli occhi lucidi e felici.Grazie di cuore per questo.Ne approfitto per augurare a te e ai tuoi Cari un positivo2016.
    Roberto Lucchesi

  2. Tuija Kotiranta


    Ciao Sergio!
    Palmira, che forza della natura!!! E la sua ricotta che bontà. Mi ha fatto un piacere enorme ad ascoltarla, sentire come era la vita nei nostri monti una volta. Dico nostri perché ormai sono diventati anche i miei, dopo 33 anni vissuti in Italia. Hai fatto una bella chiacchierata con lei, queste sono cose importanti e spero che la nostra gioventù le vedono ed ascoltano. Buon lavoro Sergio ed a presto! Tuija


  3. Ho avuto molto piacere Di ascoltare la inter-vista Di Palmira pierinelli Che all’eta di 91 anni ha raccontato la sua vita cresciuta nella poverta.Molto semplice senza nessune esegenze . . Questo racconto lo dovrebbero ascoltare I Giovani Di oggi Che non sono Mai contenti , piu anno e piu vogliono.

Lascia un commento