La strage e il tempo | Parlando con… Marco Piagentini

Il 29 giugno 2009 nella stazione di Viareggio, per il deragliamento di un treno che trasportava 14 cisterne di gas liquido, si verificò un drammatico incendio nella stazione e fuori con 32 vittime e numerosi ustionati. E' in corso un processo assai complesso e con esiti incerti. Marco Piagentini, presidente della Associazione “Il mondo che vorrei” che rappresenta i familiari delle vittime, racconta a Sergio Talenti di quella terribile notte e la solidarietà dei vertici dello Stato, auspicando che sia cambiata la legge per evitare la prescrizione.

-

Lascia per primo un commento

Lascia un commento