Si uccide gettandosi sotto un treno in partenza alla stazione Pisa

PISA - Un uomo di 48 anni, residente a Viareggio si suicidato prima delle 14 gettandosi sotto un treno in partenza alla stazione ferroviaria di Pisa e diretto a La Spezia. Sono state le immagini riprese dall'impianto di videosorveglianza interna a fugare ogni dubbio sulla dinamica dei fatti.

-

Secondo quanto ricostruito dalla Polfer, infatti, l’uomo si è inginocchiato sulla banchina del binario avvicinando la testa al convoglio in partenza e i macchinisti del treno regionale non si sono accorti di nulla, è stato il macchinista di un altro regionale giunto in stazione poco dopo ad avvistare il cadavere martoriato della vittima e ad avvisare la polizia. Il recupero della salma  è avvenuto davanti a decine di passeggeri presenti in stazione. Il suicidio non ha causato rallentamenti al traffico ferroviario perchè la stazione ferroviaria pisana è dotata di numerosi binari sui quali  è stato temporaneamente dirottato il transito dei treni. L’uomo aveva in tasca un biglietto ferroviario per Viareggio dove risulta avere una residenza che per frequenterebbe in modo saltuario.