L’ultimo saluto a Maria Eletta Martini

LUCCA - La chiesa di San Marco a Lucca non e’ riuscita a contenere i partecipanti alle esequie di Maria Eletta Martini. Presenti ai funerali moltissimi personaggi politici.

-

La chiesa di San Marco a Lucca non e’ riuscita a contenere tutti i partecipanti alle esequie di Maria Eletta Martini. I familiari, stretti nel dolore vicino al feretro, i prelati, ben quattro vescovi e sedici preti; gli uomini della democrazia cristiana lucchese, avversari di corrente o amici “morotei” come lei, nei tempi del partitone. Poi gli esponenti del Pd nazionale di oggi e tanti cittadini che alla madre del volontariato moderno devono molto. Si e’ svolto cosi’ il funerale Maria Eletta Martini, con la bara attorniata dalle persone che l’hanno conosciuta per lo piu’ nel suo impegno politico; non mancavano neppure gli esponenti di quello che fu il partito Comunista di un tempo. Il funerale e’ stato celebrato dall’Arcivescovo di Lucca monsignor Italo Castellani insieme ai vescovi Bruno Tommasi, Fausto Tardelli e Mansueto Bianchi. Una cerimonia sobria e austera come e’ stata la vita politica di Maria Eletta Martini il cui impegno era rimasto sempre in linea con i principi cattolici. Un impegno nato al tempo della resistenza, al quale seguirono gli anni della neonata Repubblica Italiana e durante i quali Maria Eletta fu vicinissima ad Aldo Moro e figura di riferimento per molti giovani lucchesi cattolici che guardavano a sinistra. Negli anni della notte della Repubblica fu insieme a Tina Anselmi fermissima nella lotta alla P2. Infine, a coronamento di una vita con il prossimo sempre in primo piano l’impegno per il volontariato. Una vita politica di cui oggi rimangono molti tratti come ha ricordato Enrico Letta:”Il messaggio di Maria Eletta Martini – ha detto il vicesegretario del Pd – e’ particolarmente importante per capire come lo Stato si possa conciliare con la societa’ civile perche’ il volontariato e’ una delle chiavi principali per ottenere il risultato”. Presente alle esequie anche la vicepresidente della Camera dei Deputati, Rosi Bindi che ha ricordato il valore della politica di Maria Eletta Martini: “E’ stata una donna che ha vissuto la politica secondo i canoni dell’austerita’ ma ha saputo essere anche una grandissima educatrice delle giovani generazioni. Il suo insegnamento rimane fondamentale anche per la politica odierna perche’ e’ anche attraverso i suoi metodi che si puo’ superare il momento di grande difficolta’ del paese”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento