Avellino-Viareggio 2-0

CALCIO 1A DIV. - Al Partenio zebre sconfitte per 2 a 0. Decide una doppietta del centravanti avellinese. La squadra di Bertolucci ha pagato le numerose assenze in difesa. Ora due gare interne contro Taranto e Foggia.

-

E’ la prima volta che il Viareggio gioca sul prestigioso terreno del “Partenio”. Tra squalifiche, infortuni e mercato (vedi la cessione di Brighenti al Vicenza) Francesco Bertolucci deve fare i salti mortali soprattutto per allestire un dignitoso pacchetto arretrato. Ecco pertanto lo schieramento iniziale delle zebre: Gazzoli; Carnesalini, Lamorte, Monopoli, Martella; Cristiani, Pizza, Tarantino, Lepri; Zaza, Cesarini. Il Viareggio si affida in particolare alla vivacita’ ed alla vena realizzatrice dei gemelli del gol Zaza e Cesarini che solo sette giorni fa hanno steso la Spal. Gara tatticamente accorta dei bianconeri che contengono le iniziative dell’Avellino e cercano di ripartire con ficcabnti azioni di rimessa. Buono il debutto di Martella. Al 39esimo Cristiani spreca una ghiotta occasione pe portare in vantaggio il Viareggio. E puntale giunge la punizione per le zebre. Al 42esimo Zigoni di testa da pochi metri mette alle spalle di Gazzoli. In apertura di secondo tempo Bertolucci manda in campo Scardina al posto di Lepri. Viareggio a trazione anteriore. Ma al 5’ della ripresa i lupi irpini si portano sul 2 a 0 grazie alla rete del solito Zigoni, autentico castigamatti del Viareggio. Nel finale il Viareggio non ha la forza di reagire ed incassa cosi’ una sconiftta che lo conferma nelle zone calde della classifica. Ora le zebre dovranno cercare di sfruttare il calendario che propone due gare interne consecutive: al Pini arriveranno nell’ordine Taranto e Foggia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento