Baccelli chiede le primarie

LUCCA - Il presidente della Provincia Baccelli ha ufficializzato la sua richiesta di elezioni primarie per designare il candidato a sindaco del centrosinistra. No dei partiti alleati, il Pd si riunisce lunedi’.

-

In un’affollata conferenza stampa il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli ha ufficializzato la sua richiesta di elezioni primarie per designare il candidato a sindaco del centrosinistra. Baccelli le primarie le ha chieste sia ai partiti che, direttamente, al candidato a sindaco gia’ designato dal centrosinistra, Alessandro Tambellini. “Chiedo a Tambellini un confronto democratico – ha detto Baccelli – come io ho fatto nel 2006, quando ero già il candidato designato a Palazzo Ducale ma accettai comunque di giocarmi le primarie con Carla Guidi, vincendole’’. Se la richiesta fosse respinta, per il presidente provinciale la coalizione di centro sinistra avrebbe una “responsabilità gravissima” e lo stesso Baccelli non si riterrebbe responsabile di una sconfitta del centrosinistra a Palazzo Orsetti. Ma perche’ Baccelli vuole scendere in campo? “Penso che Tambellini – ha detto il presidente della Provincia – non sia in condizioni di vincere a Lucca”, in particolare perche’ non riesce a guardare al centro dello schieramento politico’. Paradossalmente, ha detto il presidente, le possibilita’ di vittoria le avrebbe solo se vincesse le elezioni primarie’. Cosa succedera’ adesso? Tambellini la disponibilita’ alle primarie l’ha data pubblicamente, ma solo se la decisione sara’ presa nelle sedi dei partiti. Federazione della sinistra, Sel, Italia dei Valori e Partito socialista italiano hanno ribadito di non voler mettere in discussione Tambellini. Il Pd territoriale si riunisce lunedi. In serata al TgNoi Baccelli ha dichiarato: ‘Il Pd non puo’ non fare le elezioni primarie. Non e’ questione di regolamenti, e’ una questione politica e di confronto democratico’.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento