Differenziata in positivo nel 2011

FORTE DEI MARMI - Il dato più confortante è il calo vertiginoso degli interventi che Ersu ha eseguito per recuperare i rifiuti ingombranti abbandonati sul territorio: 47, contro i 730 del 2010. Debellate le discariche abusive.

-

In percentuale, come hanno spiegato l’assessore Emanuele Tommasi e i dirigenti dell’azienda nella sede dell’ufficio ambiente fortemarmino, le discariche abusive hanno segnato – 90% e, di pari passo, sono cresciuti gli interventi di ritiro degli ingombranti a domicilio: “E’ un bel risultato – ha dichiarato Tommasi – anche se il margine di miglioramento c’è ed è importante”. Ad oggi, infatti, la raccolta porta a porta serve solo 2.500 dei 7.700 abitanti del Comune. I risultati della differenziata restano di rilievo, considerando che su tutto il territorio fortemarmino vige la raccolta dei rifiuti tramite bidoni e campane: la media comunale nel 2011 si è attestata al 44,5% (era al 23 quattro anni fa) e lo schema pilota della raccolta casa per casa adottato nei quartieri di Vittoria Apuana, Vaiana e nella zona del mercato coperto, hanno affermato gli addetti, è pronto per essere esteso a tutta la città.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento