FC Lucca sprecone, Pisa SC in finale

CALCIO ECCELLENZA - La squadra rossonera si porta in vantaggio con Granito ma poi sciupa troppe occasioni. Ne approfittano i neroazzurri di Roventini che vincono 3-1 con reti di Balestri e doppietta di Tamberi.

-

FC e Pisa SC si giocano la finale regionale di Coppa Italia. Si riparte dallo 0 a 0 del match di andata. Alla luce delle squalifiche di Morandi, Aliboni e Redomi e del recupero di Tosto e De Vita, giocano: Casapieri; Devita, Buccellato, Tosto e Sabatini; Valletta, Espeche, Angeli e Fedato; Granito e Petroni. Circa 300 spettatori al Porta Elisa. Parte bene il Pisa SC: Gori impegna subito Casapieri. Al 5’ Lucca in vantaggio: Granito non lascia scampo a Licciardi dopo uno scambio con Petroni. Una rete che cancella l’ipotesi dei calci di rigore. Ancora i rossoneri pericolosi (8’) con una botta di Espeche che sorvola di poco la traversa. Al 18esimo ancora Gori non ha la mira precisa. Il Pisa SC attacca e i rossoneri agssicono di rimessa. Al 28′ Petroni fallisce l’occasione del raddoppio in contropiede: il suo tiro si perde di poco alla sinistra di Licciardi. Al 34′ clamorosa occasione rossonera: Fedato s’invola su lancio di Tosto, resiste alla trattenuta di un difensore, ma il suo tiro viene deviato da Licciardi in uscita disperata. Poco dopo (35’) Valletta spreca da due metri il pallone del raddoppio. Forse troppe occasioni fallite dalla squadra di Lazzini. E dinfatti al 42esimo puntuale giunge il pareggio del Pisa SC con Federico Balestri che insacca un pallone a pochi passi dalla linea dopo che il cross dalla sinistra ha scavalcato Casapieri. Nella ripresa il canovaccio tattico muta con il FC Lucca costretto ad attaccare. Lazzini rischia Constantin che rileva Petroni. Il Pisa si porta in vantaggio alla mezz’ora con Tamberi e lo stesso Tamberi porta i neroazzurri sul 3 a 1 gelando il Porta Elisa. Rossoneri eliminati mentre i neroazzuri di Roventini accedono alla finalissima regionale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento