Il Viareggio deve guardarsi alle spalle

CALCIO 1A DIV. - La sconfitta interna (0-3 contro la Ternana complica la situazione di classifica dei bianconeri. Il DS Dolci conferma la fiducia al tecnico Bertolucci. Buone indicazioni dal neoacquisto Zaza.

-

Certo che si cambia, e quanto si cambia. Lo scorso anno la Ternana sali’ due volte a Viareggio tra partita sospesa e poi replicata, ed incamero’ in entrambe le occasioni due sconfitte per 1 a 0. Domenica la stessa Ternana e’ tornata al Pini con piglio ben diverso ma soprattutto incamernando un risultato roboante ma meritato. Il 3 a 0 finale e’ lo specchio fedele di una formazione umbra cui il Viareggio ha cercato di opporre grinta, coraggio e poco altro. Una volta pero’ sbloccato il risultato con l’ottimo Sinigaglia i rossoverdi di Mimmo Toscano sono andati sul velluto. Cosi’ il 2 a 0 dello stesso Sinigaglia ed il 3 a 0 di Litteri al quarto d’ora della ripresa hanno chiuso il match con mezz’ora di anticipo. Una battuta d’arresto che forse si poteva mettere anche in preventivo, magari non in questo modo. Ora ci si chede se la societa’ tornera’ e fara’ qualcosa di concreto sul mercato e sulla posizione dello stesso Bertolucci. IL DS Dolci pare avere le idee chiare confermando a piena partita piena fiducia al tecnico (nella foto mentre stringe la mano all’allenatore della Ternana) ed evidenziando che un rinforzo e’ gia’ arrivato. Ed in effetti l’unico spiraglio di luce in una giornata buia e’ stata la buona impressione destata dal neoacquisto Simone Zaza. Entrato nel finale l’attaccante di scuola doriana ha sfiorato anche il gol. Ecco da Zaza, o forse e‘ meglio dire con Zaza, il Viareggio puo’ ripartire anche se il prossimo impegno si chiama Carpi in trasferta. Ovvero un’altra partita difficile. Molto difficile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento