Sorpresi con un chilo e mezzo di cocaina

LUCCA - Arrestati tre cittadini marocchini, accusati di un vasto giro di spaccio di droga che dal nord Italia arrivava in Versilia. Sequestrato oltre 1,5 kg di cocaina, che al dettaglio avrebbero reso almeno 250.000 euro.

-

I dettagli dell’operazione sono stati resi noti dal questore Francesco Nicola Santoro e dal capo della Mobile, Virgilio Russo. Da qualche tempo la Narcotici indagava sulla presenza di uno spacciatore maghrebino in centro a Viareggio, tra via S. Andrea e via S. Martino. La svolta sabato sera, quando la polizia ha intercettato a Lido di Camaiore due giovani gia’ notati nella zona del presunto spaccio: Mohamed Mouklis, 27 anni e Abdellah Ghazali, 26 anni, ambedue incensurati e residenti in Lombardia. La perquisizione della loro auto ha permesso di rinvenire due pacchi contenenti complessivamente un chilo e mezzo di cocaina. A questo punto il cerchio si e’ chiuso intorno anche al terzo uomo dell’organizzazione, Mohamed Jarmouni, 33 anni, venditore ambulante di scarpe e di abbigliamento, riferimento versiliese per i rifornitori provenienti dal nord. Gli agenti hanno perquisito il suo magazzino in via S.Andrea. E sono saltati fuori, nascosti tra le scarpe stivate per la vendita, altri 40 grammi di cocaina, tre bilancine di precisione, 1.300 euro ritenuti provento di spaccio e materiale atto al confezionamento, tra cui polvere di caffè per sviare l’olfatto dei cani antidroga. Le indagini proseguono per verificare l’esistenza di altri complici.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento