Treno deraglia al Piaggione, nessun ferito

LUCCA - Un treno con una quindicina di passeggeri a bordo e’ deragliato sulla linea ferroviaria Lucca - Aulla, all’altezza del Piaggione. Tanta paura per i viaggiatori, ma nessun ferito.

-

La motrice e’ rimasta inclinata su un un lato proprio in corrispondenza di un precipizio nel quale per fortuna il convoglio non e’ caduto. Il regionale 6953 era partito dalla stazione di Piazza al Serchio ed era diretto a Lucca quando, arrivato all’altezza del ponte ferroviario sul Serchio che si trova poche centinaia di metri prima della stazione del Piaggione, si e’ trovato di fronte un grosso fusto di pioppo che era caduto sui binari probabilmente a causa del forte vento. Il treno lo ha quindi urtato e le ruote della motrice sono uscite dai binari facendo inclinare la prima carrozza. Il convoglio si e’ fermato prima che potesse accadere il peggio. A causa dell’incidente alcuni pezzi metallici che compongono la linea ferroviaria sono schizzati in una strada che si trova alcuni metri piu’ in basso, di fianco alla ferrovia, dove per fortuna nessuno stava passando. Non c’e’ infatti ne’ un recinto ne’ alcuna protezione tra la ferrovia e la strada che corre di lato. Poco prima che si verificasse il deragliamento un altro treno che era invece diretto ad Aulla era passato nello stesso punto senza trovare niente sulle rotaie. Il tronco di pioppo sarebbe quindi caduto nei minuti successivi. Un incidente che forse si sarebbe potuto evitare se le piante ad alto fusto lasciate crescere molto vicine alla ferrovia fossero state tagliate a suo tempo. Per rimuovere il treno e’ stato necessario l’intervento di una grossa gru. Sul deragliamento e’ intervenuto l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao il quale ha definito l’accaduto molto grave ed ha detto di aspettarsi da Rete Ferroviaria Italiana tutti i dettagli dell’incidente per poter decidere quali azioni intraprendere. Rfi ha detto che si e’ trattato di un evento assolutamente episodico dovuto al forte vento aggiungendo che la sede ferroviaria e’ oggetto di periodiche ricognizioni e verifiche relative anche allo stato della vegetazione per garantire la circolazione ferroviaria nella massima sicurezza.
Il senatore Andrea Marcucci ha definito la linea ferroviaria Lucca-Aulla totalmente dimenticata, con uno stato di manutazione inesistente e la sicurezza dei passeggeri che non viene contemplata. “Mi aspetto che la Regione convochi il gruppo Fs – ha detto il parlamentare – e chieda conto della vergognosa situazione della linea, prospettando la risoluzione del contratto.
L’onorevole Raffaella Mariani annuncia che si rivolgera’ al governo e ai responsabili di Rfi per riportare l’attenzione, da troppo tempo allentata, sulla condizione di una tratta essenziale per i collegamenti della provincia di Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento