Viareggio scopre i gemelli del gol

CALCIO 1a DIV. - Simone Zaza e Alessandro Cesarini hanno risolto la delicata sfida con la Spal. Decisive anche le parate di Massimo Gazzoli. Ora il Viareggio puo’ guardare al futuro con fiducia. Domenica trasferta ad Avellino.

-

Finalmente. Dopo quattro sconfitte consecutive il Viareggio riassapora il dolce gusto della vittoria e lo fa nella giornata giusta. Vero che la strada per battere la blasonata Spal e’ stata spianata dall’espulsione di Agnelli giunta forse in modo un po’ affrettato dopo una dozzina di minuti, ma i tre punti erano obbligatori e per fortuna sono arrivati. Inizialmente la squadra di Cecchino Bertolucci ha faticato nonostante la superiorita’ numerica e il primo tempo e’ scivolato via quasi impalpabile. Poi nella ripresa a levare le classiche castagne dal fuoco ci hanno pensato i due attaccanti: Zaza e Cesarini, che qualcuno ha gia’ ribattezzato i nuovoi gemelli del gol. Belle le due esecuzioni che non hanno lasciato scampo al portiere spallino. In particolare pregevole la rete di Simone Zaza che ha dunque esordito nel migliore dei modi di fronte ai suoi nuovi tifosi. Una domenica proficua per le zebre che hanno scoperto, ma forse non ce n’era bisogno, la bravura di Massimo Gazzoli. In tribuna anche il fratello Andrea, ex DS del Viareggio e l’allenatore Pierpaolo Bisoli. Ottimo davvero il debutto dell’esperto portiere, lui viareggino doc che col Viareggio mai aveva giocato. La sua parata sul risultato di 1 a 0 e’ stata decisiva per salvare il risultato. Con un Gazzoli in piu’ tra i pali ora si puo’ guardare al futuro e alla salvezza con maggiore fiducia. Rimandato l’esito della Commissione che ha esaminato l’esposto presentato al Tnas da parte del Viareggio riguardo il punto di penalizzazione in merito al calcio scommesse. Nessuna notizia in merito all’utilizzazione di Monopoli, squalificato, contro la Ternana, partita persa da parte delle zebre, si teme anche in questo caso una possibile squalifica per il giocatore e una multa per la società, sperando che non ci siano altre brutte sorprese per possibili punti di penalizzazione. Insomma quello delle zebre pare davvero tutto un campionato da vivere con il batticuore, anche se la vittoria con la Spal e’ servita comunque per risollevare un po’ il morale. Intanto si spera di poter recuperare il neo acquisto, Bruno Martella che si e’ procurato una distorsione alla caviglia, visto che in attesa delle quasi certe squalifiche di Conson e Fiale si delinea la prospettiva di debuttare al “Partenio” di Avellino. Sul fronte-mercato il DS Giovanni Dolci, martedi’ salira’ a Milano per cercare di mettere a segno gli ultimi colpi sia in uscita che in entrata. La sessione di gennaio chiudera’ martedi 31 gennaio alle ore 19.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento