Balneari, Bruxelles chiude la guerra con l’Italia

VERSILIA - La Commissione europea ha chiuso la procedura avviata contro l'Italia sulle concessioni demaniali. Il ministro Moavero: "adesso decisioni condivise". Valutazione positiva del Comitato No alle aste.

-

Finisce la guerra avviata dalla Commissione europea contro l’Italia sulle concessioni demaniali. Bruxelles ha infatti annunciato la chiusura della procedura di infrazione che era stata avviata contro il nostro paese. Nel mirino della Commissione c’erano le norme che prevedevano il rinnovo automatico delle concessioni per gli stabilimenti balneari. Norme, secondo l’Unione Europea, contrarie alle regole del mercato unico che impongono agli stati membri di rispettare la concorrenza.
La procedura e’ stata chiusa, ha spiegato Bruxelles, perche’ il governo italiano sta adottando misure che si allineano con gli standard europei.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento