Blitz al campo nomadi

LUCCA - Carabinieri e Polizia Municipale hanno eseguito un controllo straordinario del campo nomadi di via delle Tagliate per verificare le segnalazioni giunte negli ultimi mesi di illeciti e cattive condizioni igienico sanitarie.

-

Cumuli di carcasse di auto, motocicli e biciclette. Servizi igienici in condizioni indescrivibili. Allacci abusivi ad acqua ed elettricità. Ecco che cosa si sono trovati di fronte carabinieri e vigili urbani quando all’alba hanno fatto scattare un controllo straordinario del campo nomadi di via delle Tagliate, alle porte di Lucca. Supportati da un elicottero e dalla squadra cinofili dell’Arma, le forze dell’ordine sono intervenute per verificare le numerose segnalazioni giunte negli ultimi mesi di illeciti e condizioni igienico sanitarie al limite della sopravvivenza. Basti pensare che le persone identificate sono state 102, mentre il campo ne potrebbe ospitare una settantina. In effetti nel campo di via delle Tagliate c’erano molte cose che non andavano. Due persone sono state denunciate perchè si erano allacciate abusivamente alla linea elettrica, rubando energia per 6 famiglie. Un uomo è stato denunciato per aver posizionato una calamita sul contatore Enel, in modo da pagare solo il 30% di quanto in realtà consumava. Sette le violazioni accertate dalla municipale per abusi edilizi. Tantissime le discariche a cielo aperto. E poi i servizi igienici collettivi, realizzati nel 1999 dal Comune, ridotti in uno stato di degrado assoluto. Sistema Ambiente ha provveduto alla bonifica dell’area, mentre l’Arpat ha effettuato dei prelievi per verificare la presenza di idrocarburi e metalli che potrebbero essere finiti nella falda.
I controlli continueranno anche in futuro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento