Dai cittadini del Forte una controproposta a Gaia

FORTE DEI MARMI - Il comitato “Dalla parte del cittadino” lancia la controproposta a Gaia di togliere dalle bollette relative all’autoriduzione non solo le spese di ritardato pagamento ed amministrative, ma anche gli interessi.

-

La controproposta e’ stata lanciata nel corso di un’affollata riunione al Mutuo Soccorso. Da tempo i residenti chiedono di poter pagare l’acqua effettivamente consumata e non un forfait come oggi avviene a causa della mancanza dei contatori. “Prima dell’inizio dell’estate dovevano esserne installati a coloro che hanno gia’ i contenitori 300 dei 7.200 necessari sul territorio – ha detto il presidente del comitato Daniele Ferrante – ma al momento ne risultano installati solo 2 o 3”. Il comitato ha anche evidenziato la lunghezza dei tempi di realizzazione dell’intervento, complessivamente 7 anni per collocare tutti i contatori. All’incontro era presente anche il sindaco Umberto Burati il quale ha ribadito che il confronto con Gaia, Ato e Regione Toscana sara’ continuo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento