Eurosak, appello all’imprenditoria locale

PORCARI - "Il mondo dell’imprenditoria lucchese intervenga per salvare la Eurosak, la storica azienda porcarese per la quale è arrivata la dichiarazione di fallimento".

-

All’incontro, organizzato presso la sede della Croce Verde, erano presenti i lavoratori, i sindacati ed i titolari, Franco ed Alessandro Colombini. C’erano anche i parlamentari Raffella Mariani ed Andrea Marcucci, i rappresentanti del consiglio regionale e della Provincia e del Comune. In questo momento la Eurosak, che conta circa 80 lavoratori, e’ in regime di gestione provvisoria e puo’ continuare a lavorare per circa tre settimane. La priorita’ assoluta, e’ stato detto nel corso dell’incontro, e’ che prima del termine della produzione si faccia avanti qualche imprenditore, in grado di rilevare l’attivita’ o con l’affitto d’azienda o con l’acquisizione diretta. Ma soprattutto, un imprenditore che si presenti con un piano industriale. Perche’ l’azienda, nonostante sia schiacciata da una forte massa debitoria, vanta ancora una discreta clientela sul mercato.
A sottolineare la vicinanza dell’intera comunita’ di Porcari all’azienda ed ai lavoratori, e’ stato annunciato che domenica 12 febbraio alle 10.30, monsignor Giuseppe Andreozzi celebrera’ la Santa Messa proprio all’interno dello stabilimento. Per mercoledi’ prossimo invece e’ in programma un incontro con l’assessore regionale al lavoro Simoncini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento