Giovane senza tetto muore dal freddo

LUCCA - Un cingalese di 37 anni e’ stato trovato senza vita, morto per assideramento, in un magazzino abbandonato di via Cantore, a pochi metri dalle mura urbane di Lucca.

-

Anton Fernando Warnakulasria, senza fissa dimora e senza lavoro, aveva trovato riparo dal gelo di questi giorni in questo stabile che fino a pochi mesi fa ospitava una ditta di marmi. Sabato notte la temperatura e’ scesa troppo, fino a -3 gradi. Probabilmente, nonostante il giaciglio improvvisato, il giovane straniero non era abbastanza coperto e il gelo non gli ha lasciato scampo. A dare l’allarme e’ stato un amico, insospettito dal fatto che Fernando non rispondesse al telefono. Quando e’ arrivato in via Cantore, domenica mattina, lo ha trovato disteso per terra, ormai senza vita, e ha chiamato i soccorsi. Sul posto e’ intervenuta un’ambulanza del 118 e una volante della polizia. E’ stato il medico del 118 a certificare la morte per arresto cardiaco cagionato da ipotermia. Alla Pia Casa il Comune di Lucca e la Comunita’ di S. Egidio hanno approntato un dormitorio per tutte le persone che non hanno un posto dove stare la notte, dove possono anche rifocillarsi con un pasto caldo. L’assessore al sociale Angelo Monticelli ha lanciato un appello ai senzatetto – e alle persone che ne conoscono uno – affinche’ si rivolgano a questa struttura.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento