Il “Giglio” chiama la Versiliana

LUCCA - A lanciare l’idea di un duetto con la rassegna estiva di Marina di Pietrasanta è stato Marco Giorgetti, membro del cda del teatro lucchese e direttore della Pergola di Firenze.

-

Con il teatro fiorentino, il Giglio ha sottoscritto una collaborazione triennale ed è proprio per continuare sulla strada dell’unione fa la forza che Giorgetti punta all’accordo con il festival versiliese, per portare sul palco produzioni di prosa e danza esclusive.
La collaborazione sull’asse Lucca-Firenze, invece, si svilupperà sul fronte economico, mirando ad ottenere prezzi più bassi dalle compagnie teatrali con l’offerta doppia, Giglio più Pergola ma anche su quello qualitativo, legando il laboratorio del costume fiorentino a quello lucchese delle scenografie.
Quanto al cartellone 2012-2013, il cda del Giglio presieduto da Massimiliano Volpi ha fissato tre titoli per la lirica: nuovo allestimento lucchese della pucciniana Tosca, la Traviata di Verdi e West Side Story, il musical di Leonard Bernstein. Con opzione estiva per un’altra opera, all’aperto. Sperando che il budget non scenda sotto quello del 2011, nell’ordine di 1 milione di euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento