Il lungo week end della Virtus

ATLETICA - La societa’ lucchese ha vissuto uno straordinario fine settimana. Indimenticabile dal punto di vista organizzativo, coi campionati italiani invernali di lanci, e sotto il profilo agonistico con ottimi risultati.

-

27_2_12__atletica.jpg

Due giorni e un week end indimenticabile per la Virtus Lucca. Per 48 ore il “Moreno Martini” e’ divenuto a tutti gli effetti uno dei centri di maggiore attrazione dell’atletica leggera italiana. Oltre infatti alla soddisfazione per l’inaugurazione della nuova palestra coperta polivalente, i dirigenti virtussini hanno tratto buone indicazioni anche dalle finali dei campionati invernali di lanci. In assoluto vanno segnalati la qualificazione olimpica di Silvia Salis nel martello femminile con 70,20 metri che vale il biglietto per Londra ed il nuovo primato italiano di Maria Antonietta Basile nel disco femminile allieve. Donne dunque in grande evidenza sulle pedane lucchesi. Bene pero’ anche gli atleti virtussini. Giacomo Puccini, in prestito alla Riccardi Milano, quarto nel giavellotto con una misura di poco inferiore ai 70 metri. Stesso piazzamento nel disco anche per Federico Pich nella categoria Giovani e Salvatore Iaropoli tra le Promesse, ottavo assoluto. E al di fuori dei lanci fa eco l’eccellente risultato che arriva da Ancona dove Alessandro Orsi e’ giunto quinto sui 400 metri nella finale dei campionati italiani Promesse con un ottimo 49”55 nonostante un lieve affaticamento muscolare. Dai lanciatori ai velocisti la Virtus e’ pronta per un’altra annata di grandi sfide. E si spera ricca di soddisfazioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento