Viareggio sciupone e distratto

CALCIO 1A DIV. - Passo indietro dei bianconeri che contro il Foggia hanno incassato una sconfitta evitabile. Orrnai la salvezza diretta pare un’utopia. Alla ripresa del campionato ci sara’ la delicata trasferta di Monza.

-

Il solito Viareggio. Il solito Viareggio che non ha ripetuto l’ottima partita giocata contro il Taranto e che ora vede da vicino il baratro dei playout. Ma e’ anche un Viareggio che deve porre attenzione e guardarsi alle spalle da Foligno e Pavia che hanno una partita in meno. La sconfitta interna contro un Foggia tutto fuorche’ trascendentale rialimenta sospetti e dubbi sullo spessore di una squadra sempre piu’ manzoniana. Ovvero: il carattere se non ce l’hai non puoi dartelo. E pensare che contro i satanelli pugliesi Fiale e compagni avevano iniziato col piede giusto. Prima Cristiani, ma il livornese sembra ormai allergico al gol, e poi Berardocco hanno fallito buone occasioni per sbloccare risultato e partita. Anche tatticamente. Ed invece dall’altra parte al primo degli ormai troppo frequenti svarioni difensivi, il Foggia ha colpito con Pompilio. Anche nella ripresa le zebre hanno costruito un paio di occasioni ma la scarsa giornata di vena degli attaccanti ha vanificato le chances di rimonta. Cosi’ il raddoppio di Defren allo scadere e’ stata la logica conseguenza di una legge del calcio mai scritta ma egualmente efficace e crudele. In sala stampa il tecnico Francesco Bertolucci non le ha mandate a dire ai suoi imputando loro poca personalita’ e troppe giocate leziose. Ed ora sotto perche’ il campionato e’ ancora lungo e le possibilita’ di salvezza sono intatte anche se molto probabilmente passeranno dagli spareggi-salvezza. Domenica prossima il campionato si ferma. Alla ripresa, l’intera giornata e’ anticipata a sabato 25 febbraio, ci sara’ la trasferta al “Brianteo” contro il Monza quint’ultimo in classifica. Fate voi…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento