Al via il centenario pascoliano

LUCCA - Sara' il ministro ai Beni culturali Ornaghi a dare il via venerdi' 6 aprile a Barga alle celebrazioni per il centenario della morte di Giovanni Pascoli, nello stesso giorno un cui il poeta si spegneva nel 1912 a Bologna.

-

L’annuncio ufficiale è stato dato a Palazzo Ducale, dove, alla presenza dell’assessore regionale Cristina Scaletti, sono stati presentati gli eventi di celebrazione del centenario. La manifestazione con il ministro si svolgera’ nei luoghi piu’ cari al poeta: la casa di Castelvecchio dove Pascoli ha abitato con la sorella Maria (alla quale verra’ intitolata la terrazza davanti l’ingresso) e il Teatro dei Differenti. Nel corso della giornata e’ prevista anche l’esibizione della Fanfara dei Carabinieri e la presentazione della moneta da 2 euro intitolata al poeta e del francobollo del centenario.
Il 10 aprile sempre al Teatro dei Differenti di Barga si terra’ la presentazione della monografia ”Giovanni Pascoli vita, immagini, ritratti” curata dal professor Umberto Sereni e da Gianfranco Miro Gori, sindaco di San Mauro in Romagna, paese natale del poeta. Previste molte altre iniziative nei giorni successivi, in provincia di Lucca e in tutta la Toscana.
Sia l’assessore Scaletti che Andrea Marcucci, segretario della commissione cultura del Senato hanno sottolineato come Pascoli sia da considerare il poeta dell’Italia Unita. Perchè grazie al suo linguaggio semplice ma profondo ha contribuito a diffondere la lingua e a creare l’identità nazionale e culturale del paese.
Nel corso della conferenza stampa è stata presentata anche la docufiction Rai girata a Castelvecchio, che andrà in onda prossimamente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento