Incertezze sul futuro della promozione turistica

LUCCA - E’ ancora incerto il futuro della promozione turistica di Lucca e provincia a tre mesi di distanza dalla cessazione dell’attivita’ da parte delle Apt dopo il loro scioglimento deciso dal governo centrale.

-

In citta’ la situazione e’ ben rappresentata dallo sportello informativo Apt di piazza Santa Maria, chiuso da tre mesi. I turisti in cerca di qualche indicazione si fermano davanti alla saracinesca chiusa, scuotono la testa e se ne vanno organizzandosi come possono per visitare la citta’. Chissa’ cosa racconteranno al loro ritorno a casa? Lo sportello dovrebbe comunque riaprire a breve, dopo che la provincia ha deliberato un accordo con il quale affida la gestione di accoglienza ed informazioni al Comune di Lucca. Con lo scioglimento delle Apt tutto e’ cambiato; i presidi locali di fatto non ci sono piu’ e della promozione del territorio si occupa la Regione che si dovra’ rapportare alle realta’ locali tramite l’istituzione di tavoli di concertazione, come spiega l’ex direttore di Apt Lucca Icilio Disperati. Le realta’ locali dovranno a loro volta presentare progetti di promozione del territorio. Per il momento, pero’, di azioni concrete da mettere in campo non ce ne sono e questa situazione fa sicuramente riflettere pensando che a Lucca il turismo rappresenta il 13% del prodotto interno lordo. Una risorsa quindi da valorizzare, senza continuare a perdere tempo prezioso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento