“La domenica fate l’amore e non la spesa”

LUCCA - E' uno degli slogan utilizzati da Cgil, Cisl e Uil in occasione del 4 marzo, giornata Europea per la domenica libera dal lavoro. Anche l'Arcivescovo Castellani dalla parte di sindacati e lavoratori.

-

04_04_sindacati.jpg

I rappresentanti sindacali di diversi negozi del territorio hanno scelto un simbolo del commercio lucchese, cioè via Fillungo, per distribuire volantini e palloncini e sensibilizzare la gente a schierarsi dalla parte del no sul fronte della liberalizzazione delle aperture dei negozi.
In ballo ci sono i diritti dei dipendenti, per la maggior parte donne, con forti difficoltà a trovare tempi e modi per conciliare concretamente vita privata e lavoro. Le liberalizzazioni nel commercio – dicono i sindacati -, non creano nuovi posti di lavoro, ma esauriscono chi già c’è con turni pesanti e richieste eccessive di flessibilità.
Il Governo, hanno chiesto Cgil-Cisl e Uil, cambi impostazione rimettendo al centro la concertazione con le parti sociali sulle reali esigenze dei territori, come accadeva finora, nella programmazione delle aperture, nel rispetto dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.
E dalla parte dei sindacati e lavoratori si è schierato anche l’Arcivescovo di Lucca Italo Castellani, direttamente dall’altare di San Martino nel corso della messa domenicale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento