La strana altalena del Viareggio

CALCiO 1A DIV. - La bella vittoria di Como rilancia le ambizioni-salvezza dei bianconeri che hanno cosi’ riscattato la sconfitta interna con il Pavia. Decidono le reti di Cristiani a Berardocco. E domenica arriva il Lumezzane.

-

12_3_12__viareggio.jpg

Quasi una sorta di micidiale altalena nel contesto di un campionato strano e aperto. Che piu’ strano e aperto non si puo’. Cosi’ dopo aver espugnato Monza ed essere caduto inopinatamente in casa col Pavia, il Viareggio torna a far la voce grossa vincendo, e con pieno merito, a Como. Una partita giocata bene e con assoluto piglio dalla squadra di mister Cuoghi che ha trovato il vantaggio con l’indemoniato Cristiani, ha patito la rimonta lariana su rigore di Ripa, ma ha saputo poi riacciuffare la vittoria grazie ad una esemplare punizione del sempre piu’ convincente Berardocco. Del resto i due marcatori con Cesarini sono stati tra i migliori in campo. Il Viareggio torna cosi’ dal Lago con tre punti che fanno classifica. Intanto il Foligno, ultimo, e’ di nuovo lontano 6 punti ma soprattutto la salvezza diretta, la Reggiana, e’ a sole sei lunghezze: ovvero non e’ piu’ un’utopia. Ma perche’ cio’ divenga realta’ Fiale & C. dovranno trovare la necessaria continuita’ che mai hanno avuto in questa tribolata stagione. Archiviato il successo di Como, ora si guarda gia’ alla gara interna di domenica prossima quando al Pini calera’ il Lumezzane, quarta squadra lombarda consecutiva sulla strada dei bianconeri, Visto il calendario, ed alcuni confronti diretti, una vittoria darebbe al Viareggio un slancio a dir poco enorme.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento