Rifiuti, la commissione provinciale con i cittadini

PROV. DI LUCCA - La presidente Isaliana Lazzerini ha ufficializzato in una nota il “sì” alla strategia “Rifiuti Zero” del ricercatore lombardo Enzo Favoino, da sempre sostenuta con forza dai comitati anti-inceneritore.

-

Il progetto Favoino punta alla conversione dell’impianto di Pioppogatto, a Massarosa, da struttura per produrre combustibile diretto a termovalorizzatori o in discarica a centro di recupero del materiale.
Se non è una vittoria, è di certo un bel punto a favore della rete dei comitati della Versilia, costituita da diverse associazioni civiche per affrontare in modo più compatto i problemi ambientali del territorio.
La commissione provinciale ha anche invitato urgentemente l’assessore all’ambiente di Palazzo Ducale, Maura Cavallaro, a convocare al più presto Favoino “perché la riconversione di Pioppogatto – ha scritto Lazzerini – è condivisa da tutte le forze politiche”.
Un richiamo anche alla vicenda dell’impianto di compostaggio, sospeso fra Massarosa e Capannori: “Non c’è più molto tempo per decidere – si legge nella nota – e i 40 lavoratori di Pioppogatto devono avere certezze per il futuro”. Chiusura sulle tariffe di smaltimento: “Sarebbe opportuno che i sindaci della Versilia spiegassero in un’assemblea pubblica come si arriva alla loro definizione”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento