Rischia di morire in un cassonetto

VIAREGGIO - Polacco ubriaco finisce in un cassonetto e rischia di finire nel sistema di schiacciamento rifiuti della Sea.

-

Può ritenersi fortunato per come è finita, un polacco di 26 anni nullafacente residente in una abitazione in via Aurelia Sud nella periferia di Viareggio che si è addormentato in un cassonetto e solo per miracolo il camion della Sea, la società incaricata nella raccolta, non ha avviato lo schiacciamento dei rifiuti. Essendo stato probabilmente l’ultimo cassonetto svuotato dal camion intorno alle sei una volta arrivato al deposito di via dei Comparini l’autista quando si è fermato ed è sceso ha sentito provenire dall’interno del cassonetto dei lamenti. Ha allertato i vigili del fuoco che hanno fatto intervenire una ambulanza del 118 ed i carabinieri. Una volta provveduto a rimuovere il cassonetto hanno potuto constatare per loro fortuna che all’interno c’era il giovane polacco in evidente stato di ebbrezza alcolica ed illeso. E’ stato visitato sul posto dai sanitari che hanno constato che non aveva riportato ferite e così non si è reso necessario il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale Versilia. I carabinieri segnaleranno l’episodio ai servizi sociali del Comune.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento