Sciopero alla Sca contro la riforma Fornero

PORCARI - Anche i dipendenti della più grande azienda italiana nel settore degli imballaggi in cartone ondulato si sono fermati in segno di protesta contro il disegno di legge del Governo e la modifica dell'articolo 18.

-

30_03_12_sciopero.jpg

“Cambiare la norma sui licenziamenti – hanno dichiarato i rappresentanti dei lavoratori, riuniti nell’area adiacente al casello autostradale del Frizzone per la protesta indetta dalla Cgil con l’adesione della Cisl – non solo cancella la dignità delle persone ma distoglie anche l’attenzione dai problemi veri, quelli che compromettono la competitività delle imprese italiane sul mercato e fanno calare le vendite”.
Come i costi vertiginosi dell’energia elettrica e di trasporto, doppi rispetto ai concorrenti francesi o tedeschi, che incidono pesantemente sul prezzo finale del prodotto.
Da quattro anni i 171 dipendenti dello stabilimento fanno i conti con una forte crisi economica, anche se sono tutti regolarmente al lavoro. Per uscirne, hanno ribadito gli addetti, la strada da percorrere non è certo quella di rifarsi sui lavoratori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento