Si dimette Pieraccini, maggioranza addio

VIAREGGIO - Trema la giunta del sindaco Luca Lunardini dopo le dimissioni dai banchi del consiglio comunale del consigliere di centro destra e vice presidente della Fondazione Carnevale.

-

Per surroga, infatti, al posto di Renzo Pieraccini è destinato ad entrare Nino Sergiampietri di Vivere Viareggio che ha già giurato pubblicamente odio eterno a chi governa la città: risultato, in consiglio la maggioranza dei voti (16-15) è passata all’opposizione.
All’origine delle dimissioni di Pieraccini, come si legge nella lettera protocollata dal diretto interessato al sindaco e al presidente del consiglio comunale, Paolo Spadaccini, c’è “la mancata corresponsione della cifra promessa dal Comune – 1 milione e 800.000 euro – all’ente di Palazzo delle Muse”.
La risposta del municipio, dopo un lungo vertice fra Lunardini, dirigenti e Fondazione Carnevale, si è risolta in un comunicato stampa che non fa cenno alle dimissioni di Pieraccini ma riporta una dichiarazione del sindaco: “Saranno onorati gli impegni assunti in bilancio – si legge – gli uffici sono stati incaricati di preparare, entro fine marzo, un’ipotesi economica per risolvere le questioni finanziarie aperte”.
Ma lo spettro di un addio anticipato, per la giunta Lunardini, si fa sempre più minaccioso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento