Viale Europa, parte il ricorso di Lucca

LUCCA - Il sindaco di Lucca Mauro Favilla ha presentato un ricorso al Ministero delle infrastrutture contro l’ordinanza del Comune di Capannori che limita il transito dei Tir su viale Europa.

-

“La solitaria presa di posizione di Del Ghingaro non mi lascia scelta – ha scritto Favilla in un comunicato – perchè le conseguenze delle azioni adottate da Capannori, vanno a ricadere sui cittadini lucchesi. Un atteggiamento inaccettabile – ha aggiunto Favilla quello di scaricare i problemi sugli altri, invece di trovare soluzioni condivise per il territorio”.
Il primo cittadino di Lucca spiega perchè il ministero deve bloccare il provvedimento di Capannori. L’ordinanza provoca il dirottamento dei veicoli pesanti sulla rete viaria lucchese, che si trova, per lunghi periodi di tempo, in condizioni critiche di saturazione.
Altre conseguenze sarebbero il maggior danneggiamento della pavimentazione stradale degli itinerari coinvolti, l’aumento dell’inquinamento ed un maggior consumo energetico.
Infine, Favilla ha evidenziato come, secondo il codice della strada, la sola presentazione del ricorso dovrebbe comportare l’automatica sospensione del provvedimento impugnato. Cioè, l’ordinanza di viale Europa dovrebbe cessare immediatamente i suoi effetti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento