Cocaina nei dolci, in manette 15 persone

PORCARI - Aveva ideato un sistema insospettabile per vendere la droga agli acquirenti senza dare nell’occhio, nascondendola dentro i dolci della sua pasticceria. Alla fine i carabinieri lo hanno scoperto.

-

6_01_carabinieri_viareggio.jpg

Ideatore del sistema è Nicola Mastrantuono, gestore di una nota pasticceria di Porcari, nella centralissima via Roma. Ad insospettire i carabinieri era stato alcuni mesi fa il continuo via vai di giovani clienti, che acquistavano dolciumi e il fatto che tra di loro vi fossero persone note come tossicodipendenti. “Da questi elementi, – ha detto durante una conferenza stampa il comandate provinciale dei carabinieri, Stefano Fedele – era partita l’operazione Four Cakes, che ha evidenziato e smantellato un vasto sodalizio criminale, con varie ramificazioni per rifornire di droga la Piana di Lucca e la Val di Nievole. Le indagini e gli appostamenti per ricostruire tutti i movimenti erano iniziati otto mesi fa e avevano già in passato portato al sequestro di notevoli quantitativi di droga. Ai vertici del sodalizio oltre al gestore della pasticceria c’era anche una donna albanese che curava il marketing dell’attività e provvedeva a tagliare la droga. I carabinieri del gruppo investigativo del reparto operativo, hanno arrestato anche dodici giovani albanesi per lo più della zona e durante l’operazione è stato sequestrato anche un vasto quantitativo di droga.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento