Dal Gac il rilancio del settore pesca

LUCCA - Nasce il Gac, Gruppo di Azione Costiera, ''Costa di Toscana'', un nuovo ente che servira’ a rilanciare il settore pesca intercettando contributi comunitari.

-

A Grosseto, si sono riuniti i rappresentanti delle Province e dei Comuni della costa, insieme al presidente della Federazione Toscana delle Banche del Credito Cooperativo, e ai rappresentanti del mondo della pesca e dell’acquacoltura, per la firma del contratto che sancisce la nascita ufficiale di questo nuovo organismo. Il Gac coinvolge i territori di Lucca, Grosseto, Massa Carrara, Pisa e Livorno in un partenariato pubblico-privato, finalizzato ad elaborare un’unica strategia integrata di sviluppo, in grado di attrarre le risorse del Fondo europeo per la pesca.
”Il privato – ha sottolineato l’assessore Diego Santi della Provincia di Lucca – in questo senso avra’ un ruolo fondamentale nella definizione delle priorita’ e in tutta la progettazione. Adesso si apre la fase importante di redazione del Piano di sviluppo locale”. Il Gac e’ un ente di programmazione che supera i confini territoriali e mira a utilizzare al meglio le risorse comunitarie e ottenere il massimo beneficio al minor costo. Solo nel 2012 sono messi a bando oltre un milione di euro. Per due anni i bandi saranno regionali dopodiche’ sara’ direttamente il Gac a gestire quelli successivi’.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento