Eurosak, positiva la gestione provvisoria

PORCARI - In un incontro convocato all’associazione industriali è stato annunciato che nel mese di marzo il bilancio della Eurosak si è chiuso in maniera positiva, invertendo così l’andamento precedente.

-

Adesso la Eurosak può guardare con maggiore fiducia all’immediato futuro e in particolare al 24 aprile, quando scadrà il termine di presentazione delle offerte per l’affitto dell’azienda da parte di altri gruppi eventualmente interessati. All’incontro in Confindustria erano presenti la curatrice fallimentare Paola del Prete e Ivano Carlesi, ex amministratore delegato del gruppo Ciardella, incaricato dalla curatrice di guidare la Eurosak in questa delicata fase. Carlesi ha spiegato di aver ottenuto un bilancio provvisorio senza perdite ricalibrando la produzione e tagliando i costi, salvando contemporaneamente 59 posti di lavoro.
Il 24 aprile sarà chiaro se esistono offerte valide per l’affitto e la successiva acquisizione della Eurosak. Se così non dovesse essere la gestione provvisoria, che scade il 5 maggio, potrebbe comunque essere rinnovata, in attesa di altre soluzioni. Il sindaco di Porcari Baccini e l’assessore provinciale Bambini hanno però lanciato un appello ai gruppi imprenditoriali. “La Eurosak – hanno detto – è un’azienda che ha dimostrato di essere ancora sul mercato e merita di continuare l’attività”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento