La Confcommercio sulla crisi dell’edilizia

PROVINCIA DI LUCCA - E’ un autentico grido d’allarme, quello che arriva da Confcommercio Lucca, in relazione alla situazione in cui versa l’edilizia e l’intero indotto ad essa collegata.

-

L’associazione ha diffuso una nota dove chiede l’intervento delle istituzioni e delle banche. “Le ragioni che hanno prodotto l’attuale stato delle cose sono molteplici, e vanno dall’aver costruito troppo rispetto alle reali richieste del mercato, sino alle difficoltà di pagamento di lavori commissionati dagli enti pubblici, chiamati a rispettare il patto di stabilità. Oggi il settore soffre moltissimo gli effetti della crisi, con pesanti ricadute, a catena, anche per chi opera nella realizzazione di accessori e materiali edili, o per le agenzie immobiliari”. La Confcommercio chiamando in causa il sistema creditizio: “O si applicano paletti meno restrittivi nella concessione di prestiti, finanziamenti alle aziende e mutui alle famiglie, oppure il sistema è destinato a sprofondare”. L’associazione non ha diffuso dei dati specifici, ma qualche mesa fa era stata la Cna a parlare di un calo del fatturato delle sole imprese artigiane edili di 1 milione e mezzo di euro in soli sei mesi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento