La “Tela di Penelope” ha aperto i battenti

LUCCA - Ha aperto in via dell’Anfiteatro 73 la cooperativa fondata da tre donne che provengono dal mondo della salute mentale. La “Tela di Penelope” realizza lavori tessili, come sciarpe e borse.

- 1

Nella memoria di tutti noi è impressa l’immagine di Penelope che, come racconta l’Odissea di Omero, faceva la tela di giorno e la disfaceva di notte. Lucca, da sempre culla del tessile, ha deciso di accogliere una nuova “creatura”. In via Dell’Anfiteatro al numero 73 ha aperto i battenti la cooperativa “La Tela di Penelope”.
Una cooperativa diversa dalle altre, come si capisce dall’originalità dei soci fondatori: sono tre utenti, tre donne che provengono dal mondo della salute mentale, che insieme ad esperti e volontari dell’Associazione “Archimede”, mettono il loro tempo e le loro energie per realizzare questa attività.
Il supporto della Fondazione “Cassa di Risparmio di Lucca” ha permesso l’avvio dei lavori. I telai di Maggiano, gentilmente concessi dall’ASL2 di Lucca, sono il simbolo di una riscossa sociale che ha visto e vede l’impegno di molti protagonisti della vita cittadina.
I lavori tessili, come sciarpe, borse e moltissimi altri prodotti, visibili sul sito www.penelopecooperativa.it a partire dal mese di Aprile, oltre che acquistabili di persona nel negozio nel centro di Lucca, e nella sede operativa di Lammari.

Commenti

1


  1. il fine del vostro impegno è meraviglioso!!!
    dobbiamo parlarne per una collaborazione

Lascia un commento