Lavorano in ‘nero’ per il palco del 1 Maggio

CAPANNORI - Lavoro in nero, proprio davanti al municipio di Capannori, per montare il palco destinato ad ospitare, ironia della sorte, gli eventi programmati per la festa dei lavoratori, il prossimo 1 maggio.

-

Lo hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia e del nucleo ispettorato del Lavoro di Lucca, che hanno sospeso l’attività della società cooperativa di Viareggio impegnata ad allestire il palco di piazza Aldo Moro, per le manifestazioni organizzate dall’amministrazione Del Ghingaro. Secondo gli accertamenti condotti dai militari e dalla Direzione territoriale del lavoro, il responsabile dell’impresa stava utilizzando lavoro in nero. L’impresa dovrà pagare sanzioni amministrative per oltre 3mila euro. Il controllo rientra in un’operazione su scala nazionale condotta dal Ministero del Lavoro sul rispetto delle norme di sicurezza e sul lavoro nell’allestimento di palchi per pubbliche manifestazioni. L’allarme su questo tipo di attività era scattato dopo la morte di due operai, impegnati nel montaggio dei palchi per due concerti di Jovanotti e Laura Pausini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento