Le ironiche fiabe di Daniloff

LUCCA - Si chiama “I segni del Mito” la personale del pittore ucraino Alexander Daniloff ospitata dalla Fondazione Banca del Monte. Daniloff vive e lavora a Lucca e lo scorso anno ha dipinto lo stendardo del Palio di San Paolino.

-

La mostra dà la possibilità ai visitatori di esplorare il personalissimo stile del pittore: un festoso immaginario simbolico intriso d’ironia, un viaggio in epoche reali o mitologiche, in particolare il medioevo, in situazioni di fiaba talvolta segnate da venature d’inquietudine. Con colti riferimenti all’arte del gotico internazionale e del Rinascimento, sia italiano che nordeuropeo.
Nato a Donetsk nel 1963,
Alexander Daniloff ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Europa e negli Stati Uniti.
Nel 2000 si è trasferito in Italia e recentemente si è stabilito con la famiglia nel centro storico di Lucca, dove si dedica a tempo pieno alla sua attività, legata principalmente alla pittura e all’illustrazione di libri. I quadri di Daniloff si trovano nei maggiori centri espositivi ucraini e russi nonché in collezioni private in Israele, Stati Uniti, Germania, Italia e Olanda.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento