Le Mura travolta a Taranto

BASKET A1 - Gara-due senza storia. Le pugliesi s'impongono 71 a 37 e pareggiano la serie (1-1). Biancorosse irriconoscibili: in doppia cifra Willis e Bagnara. Lunedi' sera gara-tre, ancora in Puglia.

-

Tanto bella, autoritaria e convincente in gara-1 quanto opaca, impalpabile e quasi arrendevole nella replica di sabato sera a Taranto. Il Cras passeggia 71 a 37 sui resti de Le Mura e riporta subito la serie in parita’: 1-1. Difficile ed inspiegabile capire cosa sia realmente accaduto alla squadra lucchese di Mirko Diamanti parsa irriconoscibile rispetto a quella brlilante e a tratti travolgente ammirata solo pochi giorni al Palatagliate. Una metamorfosi in negativo da valutare e da capire anche se e’ chiaro che era lecito attendersi una veemente e forte reazione dello squadrone pugliese allenato da coach Ricchini. Eloquenti i parziali che gia’ nel primo quarto vedevano avanti Taranto 21-8 e addirittura 42-18 all’intervallo. Da li’ in avanti monologo delle padrone di casa con Lucca che non poteva assolutamente rimontare. Tra le biancorosse Bagnara (11) e Willis (15) in doppia cifra. Certo e’ che che Le Mura deve e puo’ fare meglio. Una verifica probante la avremo fra poche ore: lunedi’ sera (ore 20,30) si rigioca ancora al Palamazzola. Il Taranto punta al 2 a 1 ed e e’ logicamente favorito ma in questi playoff nulla si puo’ dare mai per scontato almeno finche’ i giochi non sono fatti. A tal proposito parita’ (1-1) anche nell’altra semifinale tra Schio e Pool Comense.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento