Sciopero della fame davanti all’Eliseo

VIAREGGIO - Inizierà uno sciopero della fame davanti all’Eliseo il prossimo 2 maggio Cira Antignano, la madre di Daniele Franceschi, il giovane viareggino morto nel 2010 nel carcere di Grasse in cicostanze ancora non chiare.

-

L’annuncio arriva dopo la notizia che ci sarebbero due indagati per la morte di Franceschi, il medico del carcere e due infermieri. ”Quello che mi hanno raccontato fino ad ora sono solo bugie – ha detto Cira Antignano – perche’ solo adesso affiorano i dubbi sui sanitari dell’ospedale francese?”: “Voglio che sia fatta chiarezza una volta per tutte”, ha anche detto la donna, rientrata a Viareggio da Roma dopo aver incontrato mercoledì i parlamentari radicali che le hanno promesso sostegno per far luce sul decesso del figlio. E mercoledì prossimo Cira Antignano andra’ davanti all’Eliseo per iniziare lo sciopero della fame, quattro giorni prima del voto con il quale sarà scelto il nuovo presidente francese: ”Non mi muovero’ di li’ fino a quando non mi verranno restituiti tutti gli organi di mio figlio”, ha concluso la madre di Franceschi. Sempre riguardo all’inchiesta condotta dalla procura di Grasse, non e’ da escludere che per la morte del viareggino possano essere indagati alcuni agenti del carcere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento