Turisti in calo del 30%

PROV. DI LUCCA - La crisi fa sentire il suo peso anche sul turismo. La presenza di ospiti negli alberghI e’ stimata dagli operatori del settore in calo del 30%, sostanzialmente in linea con l’andamento a livello nazionale.

-

Un calo che riguarda sia le strutture in Lucchesia che quelle in Versilia dove non c’e’ stato il tanto sperato boom di prenotazioni. I piu’ pessimisti temono che la situazione possa ripetersi anche in estate, ma obiettivamente e’ ancora presto per parlarne. Gli italiani comunque si muovono meno forse anche a causa del caro benzina che ha reso il pieno di benzina piu’ costoso mediamente di 14 euro rispetto all’anno scorso, ma anche i turisti stranieri viaggiano meno o fanno vacanze piu’ corte. La crisi si fa sentire anche se in misura minore, con un calo di presenze intorno al 20%, negli alloggi agrituristici sulle colline. Lo scorso anno c’era il tutto esaurito gia’ 15 giorni prima di Pasqua, mentre oggi si trovano ancora posti liberi. La citta’ comunque e’ pronta ad offrire le proprie bellezze ai visitatori ed il Comune di Lucca terra’ aperti i musei anche nei giorni festivi, cosi’ come avviene ormai da quattro anni. Saranno visitabili il Museo del Fumetto e dell’Immagine, il Museo della Citta’ Must, la Torre Guinigi, la Torre delle Ore e l’Orto Botanico. Tra gli eventi culturali del week end, in Versilia spicca la nona edizione di Seravezza Fotografia con una serie di mostre allestite sul territorio dalla Federazione Terre Medicee con il patrocinio del Comune e della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. Per Pasquetta spazio anche al ciclotursimo grazie all’iniziativa Bicintreno. Le biciclette potranno infatti essere trasportate gratuitamente a bordo dei treni abilitati al servizio in modo da poter visitare le localita’ toscane preferite senza inquinare ed oltretutto risparmiando.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento