Un impianto a biomasse a San Pietro a Vico

LUCCA - La Provincia ha autorizzato la realizzazione di una piccola centrale per la produzione di energia elettrica tramite l’uso di biomasse, in particolare oli vegetali.

-

La centrale sarà realizzata da un’azienda agricola di via Acquacalda, nella zona industriale di San Pietro a Vico. La notizia ha suscitato l’allarme di Ambiente e Futuro, perchè la zona, spiegano gli ambientalisti in un comunicato, è già ad alto rischio di polveri fini. Ambiente e futuro chiede che la popolazione venga informata sulle caratteristiche dell’impianto e teme che il via libera alla centrale possa provocare il proliferare di queste centrali.
Da parte propria Palazzo Ducale ricorda che proprio per le sue dimensioni ridotte la centrale non ha avuto bisogno delle valutazione di impatto ambientale ed ha ricevuto il benestare del Comune di Lucca e di Arpat, Asl e Sovrintendenza. Inoltre la Provincia spiega che la centrale non funzionerà tramite combustione ma si limiterà all’esclusiva produzione di energia elettrica. L’impianto avrà la capacità di un Megawatt termico che corrisponde a 430 kilowatt elettrici.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento