Viareggio ko, torna la paura

CALCIO 1A DIV. - La sconfitta interna con la Pro Vercelli complica di nuovo la situazione di classifica dei bianconeri attesi mercoledi' sera dalla delicatissima trasferta di Foligno. Gara affidata a Martinelli di Roma 2.

-

2_4_12__viareggio.jpg

Una sconfitta figlia di alcune situazioni e con protagonisti piu’ o meno attesi. Il Viareggio si lecca le ferite dopo il bruciante scivolone interno con la Pro Vercelli. Arrembante e vogliosa di riscattare subito la sconfitta di Sorrento, la squadra bianconera si e’ avventata con foga e rabbia sui piemontesi che pero’ tra i pali hanno avuto un ottimo Valentini ma che soprattutto al primo affondo, sara’ uno dei pochi di tutta la partita, hanno colpito a freddo con Martini. Partita dunque subito in salita e piuttosto complicata che magari con maggiore precisione sotto rete le zebre avrebbero potuto perlomeno pareggiare. E tutto cio’ nonostante l’espulsione di Fiale che ha lasciato i bianconeri in inferiorita’ numerica per oltre un’ora. In tal senso e’ parsa insufficiente la direzione di gara del signor Giovani di Grosseto. Ma questo non deve costituire un alibi. Lo sa bene anche il tecnico Stefano Cuoghi, alla seconda espulsione consecutiva che stavolta gli costera’ la squalifica. Ma non c’e’ neppure il tempo di fare troppe analisi sulla partita di domenica che mercoledi’ sera (ore 20,30) incombe la delicatissima trasferta sul campo del fanalino di coda Foligno reduce dal vittorioso blitz esterno ai danni della Tritium. Solo 5 punti dividono i falchetti umbri dal Viareggio che all’Enzo Blasone sara’ privo degli squalificati Fiale e Carnesalini. Ecco perche’ stavolta sara’ vietato sbagliare salvo rischiare di rendere il finale di stagione un vero e proprio calvario.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento