Bufera su Cgc-Forte dei Marmi

HOCKEY A1 - Per la decisiva gara 3 della semifinale scudetto, sabato a Viareggio, trasferta vietata ai tifosi rossoblu. Duro botta e risposta fra il presidente fortemarmino Tosi e il suo omologo Palagi.

-

Di certo c’è che la sfida fra Cgc e Alimac passerà alla storia come il derby degli spalti off limits.
Dopo che la prima gara al PalaForte era stata vietata ai tifosi bianconeri e la seconda, in terra viareggina, a quelli fortemarmini, puntuale, a pochi giorni della decisiva gara tre (sabato al PalaBarsacchi) è arrivato dalla Questura di Lucca un nuovo stop per i supporters rossoblu. Con annesso divieto di vendere i biglietti ai residenti nei Comuni di Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema, Lucca e Massa.
“In questo modo si affossa lo sport – ha tuonato il presidente fortemarmino Piero Tosi – per solidarietà non andrò neppure io a Viareggio”. Ma la vicenda potrebbe avere strascichi lunghi e pesanti: “E’ chiaro – ha detto Tosi – che d’ora in poi a Forte dei Marmi non verranno più tifosi del Viareggio”.
“La decisione delle forze dell’ordine ci è stata notificata – ha replicato il presidente del Cgc, Alessandro Palagi – non è certo dipesa dalla nostra volontà”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento