“Era meglio nascere orfani”

VIAREGGIO - E' il titolo del nuovo romanzo di Deborah Benini, scrittrice viareggina alla sua terza fatica letteraria, dedicato alla violenza sulle donne.

-

Prendendo le mosse da un omicidio, da un cadavere ritrovato nel canale del molo di Viareggio, Deborah racconta la storia di una famiglia e in particolare di una donna, Anna, che si confronta con tutto quello che c’è di bello e di brutto nella nostra vita: l’amicia, l’aggregazione, ma anche il non rispetto per l’ambiente, la mafia e soprattuto la violenza sulle donne.
Attraverso questo romanzo Deborah lancia un appello a tutte le donne: che telefonino al numero verde 1522 o si confidino con un’amica non importa; importa solo che si ribellino alla violenza di certi uomini e scrivano il lieto fine alla loro storia, così come accade nel suo romanzo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento