In piazza contro i furti nella scuola

LUCCA - Quaranta furti e atti vandalici subiti in dieci mesi sono davvero troppi. Per questo motivo i bambini che frequentano l’istituto comprensivo 3 di S. Anna, i loro genitori e gli insegnanti hanno inscenato una protesta.

-

Striscioni e slogan per richiamare l’attenzione della città sul problema della sicurezza nella scuola. Da agosto ad oggi sono stati rubati computer, televisori, materiale didattico e per le pulizie. Spesso i vandali non hanno rubato niente, ma hanno soltanto danneggiato porte, finestre e oggetti con i conseguenti costi a carico dell’amministrazione comunale per la riparazione. Nella scuola, hanno raccontato genitori e insegnanti, si respira un clima di poca sicurezza e protezione, anche se esiste un sistema di allarme che spesso però non è sufficiente per allontanare ladri e vandali. A questo punto la palla passa alle forze dell’ordine e al Comune, chiamati a rispondere alla domanda di sicurezza dei piccoli e delle loro famiglie.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento