In piazza il funerale della polizia

LUCCA - Celebrato in San Romano il 160esimo anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. Ma in piazza Napoleone i sindacati mettono in scena il ‘funerale’, contro i tagli a mezzi e personale.

-

Nella ormai consueta cornice dell’auditorium di San Romano la polizia di stato ha celebrato il 160esimo anniversario della sua fondazione. A Lucca quest’anno, oltre a tutte le più alte istituzioni cittadine e provinciali, alla cerimonia è intervenuto anche il Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Direttore Centrale della Polizia Criminale Prefetto Francesco Cirillo. Il Questore Francesco di Santoro ha ricordato i risultati ancora una volta raggiunti dalla polizia di stato sul controllo del territorio provinciale, ma ha sottolineato anche che in tre anni l’organico della polizia a Lucca è diminuito di 30 unità determinando una situazione di sofferenza per il controllo sul territorio.
E la festa di quest’anno sarà ricordata soprattutto per il simbolico funerale della polizia che è stato inscenato dai sindacati Consap e Ugl in piazza Napoleone, proprio contro i continui tagli operati dal governo su personale e mezzi delle Questure italiane. Il sindacato chiede che vengano tagliati gli sprechi, aboliti i servizi di scorta concessi senza reali esigenze di sicurezza e i servizi di sorveglianza alle ville dei politici, magari abitate solo nei mesi estivi e chiede di dirottare tutte le risorse sulla sorveglianza del territorio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento