Lunardini alleggerisce la Cosap

VIAREGGIO - Dopo aver congelato gli aumenti, il Comune di Viareggio ha varato il nuovo regolamento per il calcolo della Cosap, il canone di occupazione del suolo pubblico.

-

Gli aumenti sono effettivamente spariti e le tariffe sono tornate ad essere quelle del 2010, aggiornate con l’indice Istat. Il territorio è stato divisio in quattro zone. I bar che volgiono occupare uno spazio esterno pagano di più in Passeggiata, poi, via via, in centro, in Darsena e a Torre del Lago e nelle altre periferie. Oltre alla tariffa permanente e a quella temporanea, cioè per occupazioni di tipo giornaliero, è stata introdotta la tariffa stagionale, per il periodo tra il 1 maggio ed il 30 settembre, che comporta una riduzione del 30% sul costo annuo. Un esempio. Un bar che occupa 10 metri quadrati con una tenda in passeggiata: per l’intero anno paga 1.065 euro; da maggio a settembre745 euro. Se sceglie invece la tariffa giornaliera, mettiamo aprendo la tenda a luglio e agosto, paga 1005 euro. Il provvedimento, concordato con le categorie e già approvato dalla giunta, adesso deve passare dal consiglio comunale. Per Lunadini è anche un’occasione per mettere alla prova quel che resta della maggioranza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento