‘Ricordare, per opporsi alla criminalità’

LUCCA - Una nutrita rappresentanza degli studenti delle scuole superiori lucchesi ha partecipato a Palazzo Ducale all'incontro "Vent'anni dopo. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, una lezione di impegno civile".

-

L’evento è stato organizzato dalla Scuola per la Pace della Provincia di Lucca insieme all’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, all’Associazione Libera e all’ARCI di Lucca, in occasione del ventesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio.Davanti agli studenti è intervenuto Paolo Pezzino, storico presso l’Università di Pisa e autore di saggi sulla mafia, che ha spiegato l’importanza di ricordare anche a distanza di anni quei tragici eventi. Hanno animato la riflessione e l’approfondimento su quelle terribili giornate anche Laura Soletti, dell’Associazione Libera – presidio di Lucca, e Gianluca Fulvetti, direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea che hanno fatto il punto su cosa è rimasto della tensione morale di quel periodo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento