Studenti a lezione di legalità

LUCCA - Il presidente della Fondazione Caponnetto Salvatore Calleri e l’ispettore Renato Scalia, membro della Fondazione, hanno incontrato gli studenti del Campedelli di Castelnuovo Garfagnana.

-

Una mattinata sotto il segno della legalità, per parlare di mafia e di quanto sia un problema vicino ai giovani lucchesi più di quanto si possa immaginare. Il presidente della Fondazione Caponnetto Salvatore Calleri e l’ispettore Renato Scalia, membro della Fondazione, hanno incontrato gli studenti del Campedelli di Castelnuovo Garfagnana. L’assemblea è stata voluta e organizzata dagli stessi ragazzi e dalla preside dell’istituto Catia Gonnella, dopo un progetto che ha visto i giovani impegnati per alcuni mesi.
Calleri si è rivolto direttamente ai giovani, chiedendo loro che cosa sapevano della mafia, spiegando allo stesso tempo di quanto sia sbagliato immaginarla come un problema solo del sud.
Inevitabile pensare a quanto successo sabato scorso a Brindisi. L’assemblea ha osservato un minuto di silenzio per ricordare Melissa Bassi. Calleri ha sottolineato come sia importante tenere alta l’attenzione sul problema mafia, anche quando non se ne parla.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento